Foetus

Franco Battiato
ℹ️ Vinyl Magic 2000 / ℗ Ed. Mus. Bla Bla © BTF, 1999

🇮🇹 Italiano

Foetus fu registrato all’inizio del 1974 negli studi dell’Island di Londra, quando l’importante etichetta inglese cominciò ad interessarsi del ‘fenomeno’ Battiato. Il lancio del disco doveva essere preceduto da una serie di tournée. Battiato dichiarò:
“Mi interessa soprattutto imparare: conoscere direttamente il pubblico inglese, entrare in contatto con i musicisti, affrontare e superare le inevitabili difficoltà che incontrerò trovandomi da solo all’esterno, in un ambiente che non conosco bene.
In questi concerti collauderò inoltre un nuovo impianto, che consiste in nove altoparlanti situati tutt’attorno alla platea, in modo da creare un suono avvolgente: questi ‘speaker’ sono stati realizzati secondo i canoni dell’alta fedeltà e io li posso controllare personalmente dal palco, durante l’esibizione, per mezzo di un apposito monitor. Il che mi consentirà di sfruttare al massimo le possibilità” (da un’intervista di Daniele Cairoli per Ciao 2001 a Franco Battiato prima della partenza per l’Inghilterra).
La prima tournée, iniziata il 13 febbraio insieme al gruppo francese dei Magma, si concluse il 23 alla Roundhouse di Londra con un concerto in cui presero parte anche i tedeschi Ash Ra Tempel. La seconda, insieme al percussionista giapponese Stomu Yamash’ta, non ebbe luogo a casa di un grave incidente stradale che obbligo Franco ad essere ricoverato in ospedale, per poi rientrare in Italia a completare le cure.
Caddero così i presupposti per una tournée europea che, a partire dall’11 aprile, avrebbe visto Battiato affiancare John Cage. In seguito l’Island pubblicò un album di Franco Battiato comprendenti brani tratti da Sulle corde di Aries e Clic. I pezzi furono remixati a Londra ma le parti cantate restarono in italiano. Foetus rimase inedito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.